martedì 23 febbraio 2016

Recensione: "L'inganno" di Charlotte Link

Buon a sera ragazzi,
è passato qualche mese dall'ultima volta che vi ho parlato di un thriller, per quanto io provi a star lontana da questo genere l'attrazione è sempre più forte della razionalità :)
Questa volta mi sono lasciata sedurre da Charlotte Link, autrice che ha all'attivo un mucchio di thriller ma che io avevo sempre ignorato. 
Finalmente ho avuto modo di leggere una sua storia e conoscere il suo stile, per farlo ho iniziato dalla fine, dal suo ultimo libro: "L'inganno".

Titolo: L'inganno
Autore: Charlotte Link
Editore: Corbaccio
Prezzo copertina: € 18.60
Pagine: 500

Trama:
Quando Jonas e Stella Crane ricevono la visita della madre biologica del loro bambino, Sammy, capiscono che stanno per precipitare in un incubo. Il nuovo compagno di Terry è un uomo violento, un manipolatore e di sicuro non è mosso dall’impulso di appagare il desiderio della giovane donna di rivedere il figlio dato in adozione appena nato. Dentro un incubo, invece, si trova già Kate Linville, poliziotta di Scotland Yard, da quando il padre, ispettore di polizia in pensione, è stato trovato brutalmente assassinato a casa sua nello Yorkshire. Kate non si fida degli agenti che si occupano del caso, sa che suo padre nel corso di un’integerrima carriera si è fatto molti nemici fra i delinquenti che ha contribuito ad arrestare, ma tutte le indagini in quella direzione sembrano portare a un punto morto. E nel frattempo una donna viene uccisa nello stesso identico modo. Una donna apparentemente estranea alla vita di Richard Linville… Famiglie apparentemente estranee l’una all’altra, persone che nulla hanno in comune se non il disperato bisogno di nascondere i lati oscuri della propria vita, finché un assassino che da anni cova un odio feroce non tenterà di unire il loro destino in un mortale disegno di vendetta.

mercoledì 17 febbraio 2016

New Entry in my Library (02/2016)

Buona sera ragazzi, siete già immersi nelle letture?
Io ho appena finito di lavorare e ne approfitto per postarvi un aggiornamento degli ultimi libri sbarcati nella mia libreria, la mia missione "smaltimento arretrati" sta fallendo miseramente ma la volontà c'è ancora.




Vi faccio vedere intanto cosa si è aggiunto alla pila di libri da leggere :) 



Ci sono alcuni momenti in cui abbiamo bisogno di una piccola spinta. Assopiti in una vita che ci sta troppo comoda perdiamo di vista ciò che si trova al di là, ed è proprio allora che dobbiamo dimenticare la sicurezza e buttarci nel mondo. La giovane Mina lo scopre a sue spese, imbarcandosi in un viaggio un pò particolare, con il compito di catalogare e studiare mostri, demoni e le antiche creature del folclore ancora in circolazione. Girerà il Giappone, ficcandosi in situazioni una più pericolosa dell’altra.



Il cavallo di ritorno è quello che si fa alle auto nuove: te la rubano e poi ti chiedono un riscatto. Ma cosa succede se il cavallo di ritorno viene fatto con i morti e con i monumenti? Le cose si complicano quando ai furti si aggiungono una serie di omicidi che sembranoessere commessi da un serial killer. I delitti e i furti sono collegati? Per il commissario Peppenella, tifoso juventino in una Napoli cruda e surreale allo stesso tempo, è un bel rompicapo. Le indagini lo porteranno ad un’amara verità e a vivere un dramma personale che sembra senza via d’uscita.

lunedì 15 febbraio 2016

Passione cinema: Big Eyes - Quo vado? - Clown

Buongiorno ragazzi,
mi piacerebbe curare un pò di più questa rubrica ma in quest'ultimo periodo mi sto dedicando veramente poco al cinema, sono completamente presa con il lavoro quindi ho solo il sabato e la domenica da dedicare ai film. In ogni caso oggi ho voglia di parlarvi un pò dei film visti negli ultimi mesi.
Voi cos'avete visto di recente?






"Big Eyes" è uno di quei film che ho visto con un ritardo enorme anche se all'uscita del trailer di anteprima ero eccitatissima all'idea di ritrovare la follia e la magia di Tim Burton sul grande schermo.
Aspettative altissime quindi per questa biografia su Margaret Ulbrich, pittrice statunitense che nei suoi quadri dipinge donne, bambini e animali con occhi enormi perché "gli occhi sono lo specchio dell'anima".
Semplice, lineare e scorrevole la storia di questa donna che da sola cerca di farsi strada in un'epoca maschilista e cerca di riemergere a testa alta da una storia d'amore meschina e falsa.
Vittima dell'insicurezza, di un'epoca difficile e di un uomo che voleva farle credere di amarla, la protagonista accetta di esser parte di una delle più grandi truffe contemporanee.
Sul quadro la firma dell'uomo che l'ha ingannata con parole dolci ed affettuose ma dietro quei grandi occhi dipinti, il cuore straziato di una donna che, negli occhi di sua figlia, trova il coraggio e la forza per ribellarsi!
Non è il solito Tim Burton, questo è certo, ma ha colpito comunque nel segno!

lunedì 8 febbraio 2016

Recensione: "Olga di carta.Il viaggio straordinario" di Elisabetta Gnone

Buongiorno ragazzi,
trascorso un buon fine settimana?
Io speravo di riuscire a ritagliarmi un pò di tempo per scrivere questa piccola recensione su un libro che mi ha fatto sognare ma poi sono stata sopraffatta dai pranzi familiari e dalle letture in corso, così è slittato ad oggi. Finalmente vi parlo di "Olga di carta. Il viaggio straordinario", un libro che (anche se non avete voglia di andare fino in fondo al post e leggere tutta la recensione) dovete assolutamente leggere!

Titolo: Olga di carta
Sottotitolo: Il viaggio straordinario
Autore: Elisabetta Gnone
Editore: Salani
Pagine: 304
Prezzo copertina: € 14.90

Trama:
Olga Papel è una ragazzina esile come un ramoscello e ha una dote speciale: sa raccontare incredibili storie, che dice d’aver vissuto personalmente e in cui può capitare che un tasso sappia parlare, un coniglio faccia il barcaiolo e un orso voglia essere sarto. Vero? Falso? La saggia Tomeo, barbiera del villaggio, sostiene che Olga crei le sue storie intorno ai fantasmi dell’infanzia, intrappolandoli in mondi chiusi perché non facciano più paura. Per questo i racconti di Olga hanno tanto successo: perché sconfiggono mostri che in realtà spaventano tutti, piccoli e grandi. Un giorno, per consolare il suo amico Bruco, dal carattere fragile, Olga decide di raccontargli la storia della bambina di carta che partì dal suo villaggio per andare a chiedere alla maga Ausolia di trasformarla in una bambina normale, di carne e ossa. Il viaggio fu lungo e avventuroso: Olga s’imbatté in un venditore di tracce, prese un passaggio da un ragazzo che viveva a bordo di una mongolfiera e da un altro che attraversava il mare a remi. Più volte rischiò la vita, si perse, ma fu trovata da un circo. E quando infine trovò la maga, solo allora la bambina di carta comprese quante cose fosse riuscita a fare…


Recensione
In un anno di letture, di libri che riescono a farmi viaggiare con la fantasia, che riescono ad assorbirmi completamente e che mi fanno venir voglia di non smettere mai di leggere, si contano sulle dita di una mano.
L'ultima volta che una storia mi aveva catturata e portata in un mondo immaginario e fantastico, è stato con "Il ladro di nebbia" di Lavinia Petti. Quest'anno sono stata fortunata perché solo al secondo libro dell'anno sono rimasta incantata, questa volta grazie alla penna di Elisabetta Gnone.

venerdì 5 febbraio 2016

Febbraio 2016: libri in uscita che non dovrei ma vorrei comprare!


Buongiorno ragazzi,
so che i post con il riepilogo delle prossime uscite non è l'ideale quando non si dovrebbero comprare libri per un pò ma è veramente più forte di me, non resisto alla tentazione di spulciare tra le nuove pubblicazioni per selezionare i libri che vorrei leggere. 
Complice "il Libraio", arrivato proprio ieri! :)

Ditemi voi come si fa a resistere ai libri in uscita a febbraio:


Titolo: Al centro dell'universo
Autore: Morgan Matson
Editore: Newton Compton
Pagine: 384
Prezzo copertina: € 12,00
Data pubblicazione: 11 febbraio 2016

Trama:
Emily ha deciso di correre qualche rischio per trascorrere l’estate più travolgente della sua vita. Prima di Sloane, Emily non andava alle feste, parlava a malapena con i ragazzi, non aveva mai fatto niente di folle. Ma Sloane, un vero e proprio “tornado sociale”, è la migliore amica che si possa avere e l’ha tirata fuori dal suo guscio. Eppure, poco prima di quella che doveva essere un’estate epica, Sloane... scompare. Lascia solo una misteriosa lista con tredici cose, alquanto bizzarre, che Emily dovrà fare. Per esempio: “Cogli le mele di notte”. Va bene, abbastanza facile. “Balla fi no all’alba”. Perché no? “Bacia uno sconosciuto”. Che cosa?! Ma senza Sloane, Emily potrà farcela? Chissà cosa succederà, con tutta un’estate davanti e l’inaspettato aiuto dell’affascinante Frank Porter...

Titolo: La valle dei cadaveri
Autore: Antonio Invernici
Editore: Newton Compton
Pagine: 416
Prezzo copertina: € 12,00
Data pubblicazione: 11 febbraio 2016

Trama:
Lago di Como, primi giorni d’estate. Benedetta, diciassettenne appartenente a una famiglia influente e facoltosa, scompare nel nulla. Il suo motorino viene ritrovato sul fondo di una scarpata, in una zona isolata e impervia, tra le montagne. Il commissario Gropello e la sua squadra, a cui è stato assegnato il caso, devono perciò scartare l’ipotesi di una fuga volontaria e cercare un’altra pista, ma gli indizi sono davvero pochi.

giovedì 4 febbraio 2016

Recensione in anteprima: "La notte che ho dipinto il cielo" di Estelle Laure

Come vi avevo anticipato qualche giorno fa, mi è capitato tra le mani un romanzo dalla copertina dolce e dalla trama semplice e non eccessivamente originale. Ho iniziato a sfogliarlo in un pomeriggio di noia e senza accorgermene sono arrivata alla fine. Il libro in questione è il romanzo YA "La notte che ho dipinto il cielo", esordio di Estelle Laure, che potrete trovare in tutte le librerie dal 16 febbraio.


Titolo: La notte che ho dipinto il cielo
Autore: Estelle Laure
Editore: De Agostini
Prezzo copertina: € 14,90
Pagine: 315
Data pubblicazione: 16 febbraio 2016



Trama:
Quanti volti ha l’amore? Per Lucille, diciassette anni e una passione per l’arte, l’amore ha il volto della sorellina Wrenny. Wrenny che non si lamenta mai di niente, Wrenny che sogna un soffitto del colore del cielo. E poi ha il volto di Eden. Eden che è la migliore amica del mondo, Eden che sa la verità. Quella verità che Lucille non vuole confessare nem-meno a se stessa: sua madre se n’è andata di casa e non tornerà. Ora lei e Wrenny sono sole, sole con una montagna di bollette da pagare e una fila di impiccioni da tenere alla larga. Prima che qualcuno chiami i servizi sociali e le allontani l’una dall’altra. Ma è proprio quando la vita di Lucille sta cadendo in pezzi che l’amore assume un nuovo volto: quello di Digby. Digby che è il fratello di Eden, Digby che è fidanzato con un’altra e non potrà mai ricambiare i suoi sentimenti. O forse sì? L’unica cosa di cui Lucille è sicura è che non potrebbe esserci un momento peggiore per innamorarsi…


Recensione

"Che senso ha vivere, se non sei disposto a lottare per ciò che di vero hai nel cuore, se non sei disposto a rischiare qualche ferita?"

martedì 2 febbraio 2016

Clock Rewinders: Gennaio 2016

Il primo appuntamento dell'anno con la rubrica "Clock Rewinders" non posso assolutamente farmelo sfuggire :) Questo mese è stato abbastanza tranquillo ma ci sono comunque state sorprese, delusioni, attese, ecc... 
Vediamo insieme cos'è successo in questo primo mese del 2016!



                           [ letture di gennaio ]                            

Letture terminate

    

Lettura in corso

Quando Jonas e Stella Crane ricevono la visita della madre biologica del loro bambino, Sammy, capiscono che stanno per precipitare in un incubo. Il nuovo compagno di Terry è un uomo violento, un manipolatore e di sicuro non è mosso dall’impulso di appagare il desiderio della giovane donna di rivedere il figlio dato in adozione appena nato. Dentro un incubo, invece, si trova già Kate Linville, poliziotta di Scotland Yard, da quando il padre, ispettore di polizia in pensione, è stato trovato brutalmente assassinato a casa sua nello Yorkshire. Kate non si fida degli agenti che si occupano del caso, sa che suo padre nel corso di un’integerrima carriera si è fatto molti nemici fra i delinquenti che ha contribuito ad arrestare, ma tutte le indagini in quella direzione sembrano portare a un punto morto. E nel frattempo una donna viene uccisa nello stesso identico modo. Una donna apparentemente estranea alla vita di Richard Linville… Famiglie apparentemente estranee l’una all’altra, persone che nulla hanno in comune se non il disperato bisogno di nascondere i lati oscuri della propria vita, finché un assassino che da anni cova un odio feroce non tenterà di unire il loro destino in un mortale disegno di vendetta. Charlotte Link fa ancora centro con un thriller che lascia col fiato sospeso fino all’ultima pagina e che mostra come la normalità di una vita non sia spesso altro che una facciata che nasconde realtà oscure e inquietanti.

Dal 25 febbraio in libreria: "La vita segreta e la strana morte della signorina Milne"

Buongiorno ragazzi,
questa mattina all'apertura della mail ho trovato questa new che mi ha incuriosito molto e quindi non posso fare a meno di condividerla con voi!

Una trama sorprendente, personaggi accattivanti, morbose atmosfere: 
un giallo che tiene avvinto il lettore fino all’ultima pagina.

Sarà disponibile in tutte le librerie dal 25 febbraio 2016: "La vita segreta e la strana morte della signorina Milne" di Andrew Nicoll
Vi incuriosisce?

Titolo: La vita segreta e la strana morte della signorina Milne
AutoreAndrew Nicoll
Editore: Sonzogno
Prezzo copertina: € 16.50
Prezzo ebook: € 9.90
Pagine: 352
Data pubblicazione: 25 febbraio 2016

Trama:
Nulla è come sembra a Broughty Ferry, tranquillo paesino sulla costa scozzese. Jean Milne, ad esempio, è una matura zitella che vive sola in una lussuosa villa di ventitré stanze (quasi tutte chiuse) ed è, per i suoi concittadini, un modello di rispettabilità. Eppure, quando viene trovata brutalmente assassinata nella sua abitazione con i piedi legati e il cranio fracassato, l’immagine pubblica, che così a lungo ha resistito, comincia a incrinarsi.