giovedì 29 dicembre 2016

Recensione audiolibro: "Sole di mezzanotte" di Jo Nesbo letto da Pino Insegno

Buongiorno ragazzi,
prima di iniziare a tirare le somme dell'anno ormai agli sgoccioli, voglio parlarvi di una mia nuova esperienza: gli audiolibri.
Voi avete mai provato ad ascoltare un libro letto da qualcun'altro?
Io ero convinta del fatto che non sarei riuscita a cogliere tutte le sfumature della storia se a leggere fosse qualcun'altro ed invece mi sono dovuta ricredere.
A farmi conoscere questa nuova sfaccettatura della letteratura, è stata la CE Emons, che mi ha dato la possibilità di ascoltare "Sole di mezzanotte" di Jo Nesbo, letto da Pino Insegno.

Titolo: Sole di mezzanotte
Autore: Jo Nesbo
Legge: Pino Insegno
Editore: Emons
Ore ascolto: 5h 10m
Prezzo file mp3: €10.14
Prezzo CD: € 16.90

Trama:
Per sfuggire al Pescatore, il più spietato signore della droga norvegese, Jon ha percorso 1.800 chilometri, fino a raggiungere un paesino remoto dove il sole non tramonta mai. Qui ha cambiato nome e ha trovato un capanno di caccia dove nascondersi e forse una donna da amare. Nell’implacabile luce estiva scoprirà se la redenzione è possibile, o se la speranza è solo un’invenzione del diavolo.


Recensione
Ascoltare un libro piuttosto che leggerlo, devo ammetterlo, è strano. Ma strano non significa che non sia un'esperienza piacevole. Ho caricato il file mp3 sul mio smartphone e l'ho lasciato lì qualche giorno prima di decidermi ad iniziarlo perché ero ovviamente un pò scettica. L'ho iniziato in una serata in cui dopo circa 10 ore al Pc per lavoro, i miei occhi non avevano nessuna voglia di continuare a lavorare e quindi sarebbe stato impossibile leggere. Così armata di cuffiette e con il naso sotto le coperte ho iniziato ad ascoltare questa storia.

domenica 25 dicembre 2016

Xmas 2016: buone feste


Buon Natale ragazzi!
Curiosa come sempre di scoprire come state trascorrendo queste feste, cosa avete trovato sotto l'albero, quali letture vi state godendo durante questa pausa.

Mi raccomando, leggete tanto e mangiate poco ;)

lunedì 5 dicembre 2016

Recensione film: Demolition - Tallulah - Bad Moms

Scorpacciata di film per me in questo periodo. Contro ogni mia abitudine, film rilassanti, leggeri, niente horror. Di horror solo qualche serie tv: ovviamente The Walking Dead , American Horror Story e The Exorcist. Ma di questo vi parlerò un'altra volta.
Ora inizio subito a parlarvi di qualche titolo per evitare di arretrarmi troppo.





Partiamo dal fatto che non amo il genere drammatico perché mi mette tristezza, ho scelto di vedere "Demolition - Amare e vivere" solo perché nel trailer e su tutte le locandine spiccava il personaggio interpretato da Jake Gyllenhaal. Lo so che l'attore non fa il film come l'abito non fa il monaco, ma per me, da quando ho visto Donnie Darko, Jake Gyllenhaal è sinonimo di garanzia. Anche in questo film non mi ha delusa interpretando in modo eccelso il crollo psicologico di un uomo dopo la perdita della moglie. Si dice che si coglie il valore di qualcuno solo quando non lo si ha più accanto ma... a volte può succedere anche il contrario. Con la perdita di qualcuno si può anche capire che in realtà era l'abitudine a tener insieme le due vite. Ed è proprio l'abitudine, la routine quotidiana che cambia per il protagonista di Demolition così come cambia lui. 
Un attimo di rabbia e di impulsività portano il protagonista ad accanirsi contro uno stupido distributore automatico nella sala d'attesa dell'ospedale tanto da spingerlo a contattare l'azienda che lo gestisce. Il distributore ha scelto di incepparsi nel momento sbagliato perché lui ha appena perso la moglie in un incidente stradale, non può ignorare l'accaduto e così scrive. Scrive la prima lettera di reclamo, poi la seconda, poi una terza. Lettere sempre più lunghe e sempre più intime in cui riversa la sua frustrazione, la sua rabbia, la sua delusione. Senza sapere chi c'è dall'altro lato a leggere fino a quando il telefono squilla. È la voce di una donna, il servizio clienti dell'azienda dei distributori. Una donna che non ha potuto ignorare la sua richiesta di aiuto, una donna che insieme al figlio, entra nella sua vita e la stravolge senza in realtà fare nulla. È il rapporto con il figlio, la scoperta di una nuova realtà familiare che spingono il protagonista a cambiare. Tra una corsa in macchina cantando a squarciagola e un'intera cucina distrutta a colpi di martello, lui riesce a ricostruire la sua vita, la sua voglia di vivere. Demolire per ricostruire, questo il suo nuovo fantastico modo di vedere la vita!

giovedì 1 dicembre 2016

Recensione: "Sogni di mostri e divinità" di Laini Taylor

Riprendere a recensire dopo settimane di silenzio è strano, ma per rimettermi in carreggiata non posso che scegliere un libro che ho amato, ultimo capitolo di una delle serie fantasy che mi è entrata più nel cuore: "Daughter of Smoke and Bones" di Laini Taylor, giunta alla sua conclusione con "Sogni di mostri e divinità"

Titolo: Sogni di mostri e divinità
Autore: Laini Taylor
Editore: LainYa - Fazi
Pagine: 570
Prezzo copertina: € 14.50

Trama:
La misteriosa Karou è una chimera unica nel suo genere: al contrario dei suoi simili, l’eroina della trilogia La chimera di Praga ha sembianze umane, impreziosite da meravigliosi capelli blu. È innamorata di Akiva, un angelo dalla bellezza eterea. Angeli e chimere sono però nemici naturali, in lotta da secoli. C’è solo un modo per ristabilire la pace: tentare un’alleanza fra le chimere e quegli angeli che, come Akiva, hanno deciso di ribellarsi al loro imperatore.
In questo terzo e conclusivo capitolo della saga entriamo subito nel vivo dell’azione: l’esercito degli angeli discende sulla Terra, in pieno giorno, in una Roma sfolgorante di sole, con uno stuolo di telecamere intente a riprendere e un pubblico sbalordito a osservare la scena. Nel frattempo, dopo il tradimento che ha portato la sua specie allo stremo, Karou sta ricostruendo l’esercito delle chimere e, grazie a un inganno ingegnoso, è ora alla guida della ribellione contro gli angeli. Il futuro della sua specie dipende da lei, ed è giunto il momento dello scontro finale. Riusciranno Karou e Akiva a realizzare il sogno di una realtà in cui i loro popoli smettano di distruggersi e in cui, forse, potrebbe esserci spazio per il loro amore?
Con queste pagine mozzafiato, caratterizzate da una tensione costante e una serie di personaggi indimenticabili, Laini Taylor conferma il suo grande talento. Un finale stupefacente per una trilogia fantasy davvero epica, una suggestiva rivisitazione moderna della mitologia classica e cristiana che ha appassionato milioni di lettori in tutto il mondo.

martedì 29 novembre 2016

Pausa terminata, spero definitivamente

Buongiorno ragazzi, 
un post veloce e molto molto breve per chiedervi scusa della pausa silenziosa ma in questo periodo la mia vita è un pò in subbuglio.
C'è aria di cambiamenti, nella mia vita quindi inevitabilmente anche sul blog.

A settembre mi sposo 💕


Non sono mai stata una blogger che condivide granché della vita privata qui sul web, ma questa notizia non potevo proprio fare a meno di darla anche a voi.
Non riuscirò ad esser presente al 100% perché tra lavoro, ricerca casa e preparativi, mi rimane veramente poco tempo per la lettura ma farò del mio meglio. 
Per quest'anno andrà un pò così, sarò latitante ma presente. Spero di avervi comunque al mio fianco in questo strano periodo! 
Un mega abbraccio a tutti!! 


giovedì 20 ottobre 2016

Cosa ci aspetta in libreria? Prossime uscite interessanti

Buongiorno ragazzi,
come procedono le vostre letture? Io mi sto rimettendo in carreggiata con le letture (anche se questo mese sono stata poco presente sul blog) ed inevitabilmente, più riesco a smaltire i libri da leggere nella mia libreria e più aumenta la curiosità di scoprire cosa ci sarà di interessante nelle librerie nei mesi successivi.
Guardiamo insieme cosa ci aspetta in libreria:


Dal 27 ottobre 2016

Quando sua nonna Mariam muore, Katerina eredita un’antica scatola da spezie. Al suo interno, avvolti da un intenso profumo, trova delle lettere e un diario scritto in armeno. Katerina scopre così che la sua famiglia è stata devastata dalla tragedia armena del 1915. Non solo Mariam, ancora bambina, è stata esiliata dalla sua casa in Turchia e separata dall’amata famiglia, ma ha anche dovuto affrontare il terribile dolore per la perdita del primo amore. Inquieta per ciò che ha scoperto, Katerina vuole andare a fondo in quella storia. Decide allora di mettersi sulle tracce dell’amata nonna e intraprende un viaggio che la porterà dall’Inghilterra a Cipro e poi dall’altra parte del mondo, a New York. Sarà un tuffo nel passato, ma anche un modo, per Katerina, di liberarsi di ricordi dolorosi in cui è ancora intrappolata.


Dal 3 novembre 2016
Una ragazza senza nome e senza memoria si sveglia sui binari della metropolitana e l’unica cosa che è in grado di ricordare è che qualcuno la vuole morta. Con sé ha solo uno zaino e un coltello e sul polso ha uno strano tatuaggio con un uccello nero. Sunny deve scoprire chi è davvero e perché qualcuno sta cercando di ucciderla. Sente che la sua vita è in pericolo e l’istinto le dice che deve darsi da fare per salvarsi. Non è facile riuscire a capire cosa stia succedendo. Probabilmente è in corso una caccia all’uomo… E la preda è lei.






martedì 4 ottobre 2016

New Entry in my Library (09/2016)

Ormai credo vi siate abituati ai miei alti e bassi, alle mie assenze e alle mie intermittenze, purtroppo non sempre dipende dalla mia volontà. In questo periodo ho dedicato davvero pochissimo tempo alla lettura perché il lavoro è stato molto intenso e, per quanto la lettura mi rilassi, richiede anche un pò di concentrazione e non sempre riesco a trovarla dopo una giornata intensa. 
In compenso la voglia di riprendere i vecchi ritmi scalpita ogni volta che vedo un nuovo titolo interessante in libreria, ogni volta che guardo i libri in attesa e soprattutto ogni volta che ne acquisto (non resisto) o ne ricevo di nuovi.
Voi come riuscite a conciliare i periodi intensi al lavoro o all'università con le vostre passioni? Svelatemi i vostri segreti :P
Ho bisogno di trovare il tempo e la concentrazione perché nella mia libreria sono arrivati un pò di titoli che credo siano molto interessanti!



In un futuro non molto lontano, il giudice ​Crevan conduce una spietata guerra contro l’immoralità.
È lui e lui solo a decidere chi è un cittadino modello, e chi invece è un “imperfetto”, un essere Fallato da marchiare a ​ ​ fuoco con una ​F sulla pelle e da allontanare dalla società civile.
Celestine ha diciassette anni e non ha mai avuto dubbi sul suo ruolo nel mondo: è una figlia perfetta, una studentessa perfetta, ed è anche una fidanzata perfetta. La fidanzata di Art, il figlio del giudice Crevan. Ma un giorno tutto cambia. Celestine vede un Fallato in fin di vita e sente di doverlo aiutare. D’un tratto tutto ciò che ha sempre ritenuto giusto non lo è più. Perché la compassione è più forte. Più forte della legge e delle rigide regole del giudice Crevan. Celestine decide quindi di aiutare il pover’uomo e quella decisione cambia la sua vita in un attimo.
Allontanata dalla famiglia, arrestata e umiliata, la ragazza viene ​ ​ trascinata in processo davanti a Crevan. E proprio lui, incurante delle suppliche di Art, la condanna a essere marchiata a fuoco come Fallata. Sarà durante il processo che la strada di Celestine incrocerà quella di Carrick Vane, un Fallato misterioso e affascinante: l’unico amico su cui d’ora in poi Celestine potrà contare.

giovedì 22 settembre 2016

Autori emergenti: Claudia Manselli e "Il giardino delle storie intrecciate"

È da tantissimo tempo che ho in mente di rispolverare questa rubrica (chiamiamolo appuntamento saltuario che forse è meglio) dedicata agli autori emergenti.
Nella mia casella email o tra i messaggi di FB, mi capita spesso di scovare presentazioni di libri interessanti ma purtroppo trovare il tempo per leggere e recensire tutto non è facile per me.
Rispolvero allora questa rubrica per segnalarvi i libri degli autori emergenti che per il momento non riesco a recensirvi ma che mi hanno ugualmente incuriosita. 

La protagonista di questa prima puntata della rubrica "Autori emergenti" è Claudia Manselli che ha da poco pubblicato la raccolta di racconti "Il giardino delle storie intrecciate"

Titolo: Il giardino delle storie intrecciate
Autore: Claudia Manselli
Editore: Edizioni Helicon
Prezzo copertina: € 11.00
Pagine: 150

Trama:
Questo è un libro di racconti nato dall'abitudine a sbirciare gli altri, a far finta di niente e tendere l’orecchio, a fissare la gente sui pullman, a osservare le cose più piccole, a immaginare antiche bellezze o future vecchiaie. A immaginare insomma le vite degli altri. La città regala storie belle e fatte su un piatto d’argento. E se la realtà è carente, seguendo gli indizi, basta la fantasia. Sono nati così questi undici racconti di Claudia Manselli, legati da fili sottili e intrecciati. Ruotano intorno ai giardini La Marmora, un posto qualsiasi nel centro di Torino, dove l’autrice incontra davvero, o magari inventa, i suoi personaggi.

lunedì 19 settembre 2016

Passione cinema: Mr. Nobody - Paranormal Activity 5 - Cell

Riesco finalmente, dopo giorni di silenzio, a raccogliere le idee per preparare qualche post. Diciamo che dormire poche ore per più notti consecutive, non è proprio l'ideale per avere poi una mente sufficientemente lucida per scrivere :) Ma tanto so bene che mi capite, chi di voi non ha trascorso qualche notte in bianco per terminare un libro o vedere le puntate salienti del Telefilm in corso? 
Devo confessarvi che ultimamente ho una dipendenza dalla serie Tv "Pretty Little Liars", mi chiedo spesso se non sarebbe stato meglio evitare di iniziarla però ormai non posso smettere. Il mio problema è che una volta iniziata una serie voglio a tutti costi mettermi al pari in fretta, ma questa serie ragazzi è infinita! In ogni caso, qualche ora ogni tanto per infilarci anche un pò di lettura e qualche film qua e là, l'ho trovata comunque.
Ecco quali film ho visto tra una puntata di Pretty Little Liars e l'altra:






Se non l'avete ancora fatto, prendetevi un pomeriggio libero e guardate "Mr. Nobody". Il film, scritto e diretto da Jaco Van Dormael, è uscito nelle sale italiane nel 2009 ma io personalmente non ne avevo mai sentito parlare. È un film visionario, surreale, complesso, riflessivo, studiato secondo me per lasciare dubbioso e confuso lo spettatore. Il protagonista della pellicola è Nemo, diligentemente interpretato da Jared Leto, che ultracentenario si ritrova catapultato in un reality solo perché sta morendo. Nella società in cui vive infatti, la scienza ha vinto sulla natura, nessuno muore più di vecchiaia o per qualche malattia. Nessuno tranne Nemo, lui è l'unico mortale rimasto e quando la sua vita giunge al termine le telecamere si accendono.

giovedì 8 settembre 2016

Recensione: "Lo strano viaggio di un oggetto smarrito" di Salvatore Basile

Pomeriggio piovoso nel Salento, ormai è da circa una settima che questo clima fastidioso ingrigisce tutto. Un pizzico di colore ci vuole proprio e il romanzo di Salvatore Basile è l'ideale: "Lo strano viaggio di un oggetto smarrito".
Voi l'avete già letto?

Titolo: Lo strano viaggio di un oggetto smarrito
Autore: Salvatore Basile
Editore: Garzanti
Prezzo copertina: € 16.40
Pagine: 250

Trama:
Il mare è agitato e le bandiere rosse sventolano sulla spiaggia. Il piccolo Michele ha corso a perdifiato per tornare presto a casa dopo la scuola, ma quando apre la porta della sua casa nella piccola stazione di Miniera di Mare, trova sua madre di fronte a una valigia aperta. Fra le mani tiene il diario segreto di Michele, un quaderno rosso con la copertina un po' ammaccata. Con gli occhi pieni di tristezza la donna chiede a suo figlio di poter tenere quel diario, lo ripone nella valigia, ma promette di restituirlo. Poi, sale sul treno in partenza sulla banchina. 
Sono passati vent'anni da allora. Michele vive ancora nella piccola casa dentro la stazione ferroviaria. Addosso, la divisa di capostazione di suo padre. Negli occhi, una tristezza assoluta, profonda e lontana. Perché sua madre non è mai più tornata. Michele vuole stare solo, con l'unica compagnia degli oggetti smarriti che vengono trovati ogni giorno nell'unico treno che passa da Miniera di Mare. Perché gli oggetti non se ne vanno, mantengono le promesse, non ti abbandonano.
Finché un giorno, sullo stesso treno che aveva portato via sua madre, incastrato tra due sedili, Michele ritrova il suo diario. Non sa come sia possibile, ma Michele sente che è sua madre che l'ha lasciato lì. Per lui.
E c'è solo una persona che può aiutarlo: Elena, una ragazza folle e imprevedibile come la vita, che lo spinge a salire su quel treno e ad andare a cercare la verità. E, forse, anche una cura per il suo cuore smarrito.
Questa è la storia di un ragazzo che ha dimenticato cosa significa essere amati. È la storia di una ragazza che ha fatto un patto della felicità, nonostante il dolore. È la storia di due anime che riescono a colorarsi a vicenda per affrontare la vita senza arrendersi mai.

sabato 3 settembre 2016

Carrellata di prossime uscite: settembre 2016

Sono decisamente stata via per troppo tempo, ora mi ritrovo con un mucchio di email in attesa di risposta, tanti post arretrati, una pila di libri che aspetta solo me per esser letta (oltre che spolverata) e come se non bastasse stavo anche per perdermi un bel pò di novità.
Settembre sembra essere uno dei mesi più ricchi anche per quanto riguarda le nuove uscite in librerie, quindi armati di buoni propositi (dobbiamo cercare di non andare sul lastrico acquistandoli tutti) vediamo un pò cosa ci aspetta in libreria questo mese.




Titolo: Lo stupore di una notte di luce
Autore: Clara Sanchez
Editore: Garzanti
Prezzo copertina: € 18.60
Pagine: 400

Trama:
È una notte stranamente luminosa. Una notte in cui il buio non può più nascondere nulla. Lo sa bene Sandra mentre guarda suo figlio che dorme accanto a lei. Ha fatto il possibile per proteggerlo. Ma nessuno è mai davvero al sicuro. Soprattutto ora che ha trovato nella borsa dell'asilo un biglietto. All'interno poche parole che possono venire solo dal suo passato: “Dov' è Julian?”. All'improvviso il castello che ha costruito crolla pezzo dopo pezzo: il bambino è in pericolo. Sandra deve tornare dove tutto è iniziato. Dove ha scoperto che la verità può essere peggio di un incubo. Dove ha incontrato due vecchietti che l'hanno accolta come una figlia, ma che in realtà erano due nazisti con le mani sporche di sangue innocente che inseguivano ancora i loro ideali crudeli e spietati. È stato Julian ad aiutarla a capire chi erano veramente. Lui che, sopravvissuto a Mauthausen, ha cercato di scovare quei criminali ancora in libertà. Lui ora è l'unico che può conoscere chi ha scritto quel biglietto e perché. Julian sa che la sua lotta non è finita, che i nazisti non si sono mai arresi. Si nascondono dietro nuovi segreti e tradimenti. Dietro minacce sempre più pericolose. E quando il figlio di Sandra viene rapito, l'uomo sente che bisogna fare qualcosa e in fretta. Perché in gioco c'è la vita di un bambino. Ma non solo. C'è una sete di giustizia che non può essere messa a tacere ancora. Chi ha sbagliato deve essere punito. Nessun innocente deve più farlo al posto loro.

venerdì 2 settembre 2016

New Entry in my Library (08/2016)

Prima di immergermi nella lettura voglio rubarvi qualche minuto per parlarvi di due nuovi titoli che, inaspettatamente, sono entrati a far parte della mia libreria in questi giorni.
Le sorprese, quando si tratta di libri, sono sempre gradite quindi voglio subito condividerle con voi.


Due generi completamente diversi, quasi opposti direi, entrambi nuove uscite firmate Newton Compton. Un romance e un thriller, disponibili in tutte le librerie dal 1° settembre: "La distanza tra me e te" di Lucrezia Scali e "Il gioco del male" di Angela Marsons. Leggiamo insieme le trame...

Titolo: La distanza tra me e te
Autore: Lucrezia Scali
Editore: Newton Compton
Pagine: 288
Prezzo copertina: € 9.90

giovedì 1 settembre 2016

Recensione: "Il mio lieto fine sei tu" di Elisa Gioia

Buongiorno ragazzi e buon rientro per chi era ancora in ferie.
Questo nuovo mese sarà il mese degli arretrati: al lavoro bisogna recuperare le settimane in cui siamo rimasti chiusi, ho un mucchio di recensioni in sospeso e tante serie tv di cui parlarvi. Spero di riuscire ad esser presente quanto vorrei :)
Il primo libro di cui voglio parlarvi è "Il mio lieto fine sei tu", una storia italianissima ma ambientata a New York, nata dalla penna della giovane autrice Elisa Gioia, secondo capitolo di un romance che non mi era dispiaciuto affatto "So che ci sei". Voi l'avete letto?


Titolo: Il mio lieto fine sei tu
Autore: Elisa Gioia
Editore: Piemme
Pagine: 360
Prezzo copertina: € 17.50

Trama:
Trovarsi a New York, circondati dal fascino magico e dall'energia della città dalle mille luci, per di più a San Valentino... Può esserci qualcosa di più eccitante e romantico? Sbagliato. Per Gioia Caputi, brillante copywriter in trasferta negli USA per lavoro, questa situazione da sogno si sta trasformando in un incubo. Perché non solo si ritrova sola, con il cuore infranto, in mezzo alle coppiette che festeggiano, ma per di più l'oggetto dei suoi desideri è proprio lì, a un passo da lei. Christian Kelly, troppo sexy per essere vero, con un sorriso così irresistibile da meritare la qualifica di "illegale", è il boss della casa discografica per cui l'agenzia pubblicitaria di Gioia lavora. Ed è l'uomo che, otto mesi prima, aveva fatto irruzione nella sua vita conquistandole completamente la mente e i sensi... per poi troncare via e-mail e tornare dalla sua ex. Otto mesi di silenzio. Otto mesi di perché senza risposta. Otto mesi in cui il cellulare di Gioia non si è illuminato con il "suo" nome.
Questa volta, però, Gioia ha giurato di disintossicarsi dalla Christian-dipendenza: ha chiuso con l'amore, una volta per tutte. Peccato che l'amore non ascolti ragioni: è proprio quando tu smetti di crederci e di cercarlo, che a lui piace entrare nella tua vita e scombinare tutto... Come un uragano.

lunedì 29 agosto 2016

Summer 2016 - Ben ritrovati

Buon pomeriggio ragazzi e ben ritrovati! 


I miei ritmi sono un pò scombussolati, da brava blogger avrei dovuto preparare un post per augurarvi "buone vacanze" e avvisarvi che sarei stata via per qualche settimana ed invece non l'ho fatto. Diciamo che io e le scadenze non andiamo per niente d'accordo e le ferie mi incasinano ancora di più.
Da oggi si ritorna però in ufficio e quindi si ritorna alla normale routine.
Voi come avete trascorso quest'estate? 
Per me è stata un'estate di puro relax: tanti pranzi in famiglia, giornate stupende al mare, tante serie tv, escursioni, gelati, albe mozzafiato ed ovviamente molto più tempo per leggere.
Peccato solo che, pur essendo due settimane, sono volate via come fossero stati due giorni.

Vi lascio qualche foto per condividere con voi la mia estate...




lunedì 8 agosto 2016

Telefilm Mania (2): Stranger Things - Outcast - Orange is the new black

Buongiorno ragazzi,
la mia passione per le serie tv è esplosa all'improvviso più forte di prima e mi sto completamente lasciando trasportare.
Prima di arretrarmi troppo voglio iniziare a parlarvi delle serie che ho appena finito di vedere e delle serie in corso, eviterò ovviamente qualsiasi tipo di spoiler :)



Come dovrei iniziare questa puntata della rubrica dedicata ai telefilm se non con la serie tv che ho amato di più in questo periodo?

Ve ne ho accennato in mille modi, vi ho confessato che è stato il motivo per cui ho letto pochissimo, ne ho ammesso la mia dipendenza... ora, dopo aver divorato anche la quarta stagione e in attesa della quinta, non ancora trasmessa, sono letteralmente in crisi di astinenza. Trascorrere tante ore al giorno con gli occhi sullo schermo con le cuffiette ad amplificare le loro voci facendo sparire la realtà circostante, ti rende reali i personaggi e ti fa sentire vive e tangibili le loro storie. Come se dietro le sbarre ci fossi stata anch'io, mi sono arrabbiata, ho riso, mi sono innamorata e mi sono disperata, ho pianto e ho capito come a volte ci risulta facile affibbiare delle etichette a chi non conosciamo. 
Se qualcuno è andato in prigione allora non merita un'altra possibilità, è così che spesso risponde la nostra società. Si dimentica che quelle persone dietro le sbarre, quelle persone in tuta arancione, sono umane e in quanto tali commettono degli errori ma continuano ad avere un cuore, ad amare, a soffrire. OITNB, per quanto a volte esilarante, è uno di quei telefilm che io amo: uno di quei telefilm che con ironia ci costringe ad aprire gli occhi. 
Voto: 

venerdì 5 agosto 2016

Recensione: "Tutta la verità su Gloria Ellis" di Martyn Bedford

Ancora una settimana di lavoro prima delle ferie, con la testa ormai sono in spiaggia e vedere la città semi deserta non mi aiuta ma, devo resistere ancora qualche giorno. 
Per non pensarci ho deciso di prendermi una piccola pausa per parlarvi di una delle mie ultimissime letture: "Tutta la verità su Gloria Ellis" di Martyn Bedford.

Titolo: Tutta la verità su Gloria Ellis
Autore: Martyn Bedford
Editore: De Agostini
Pagine: 384
Prezzo copertina: € 14.90

Trama:
Gloria Ellis ha quindici anni e odia la sua vita. Odia la stupida cittadina di provincia in cui è cresciuta, la stupida scuola che frequenta e gli stupidi amici che vede tutti i giorni. È per questo che quando nella sua classe arriva un ragazzo nuovo, un ragazzo deciso a infrangere ogni regola, Gloria se ne innamora immediatamente. In apparenza Uman è tutto ciò che lei ha sempre sognato: è brillante, sicuro di sé, imprevedibile. Ed è pronto a trascinarla in un’avventura che non conosce limiti, se non quelli del proprio coraggio. Gloria accetta la sfida e parte – senza lasciare un biglietto, senza salutare nessuno – per una folle e romantica fuga attraverso l’Inghilterra. All’inizio tutto è come lei se l’era immaginato: un’esperienza liberatoria, esaltante. Presto, però, Uman si rivela diverso da quel che sembrava. E quando Gloria se ne accorge, quando scopre la verità su di lui, si ritrova ormai molto lontana da casa. Forse troppo lontana. Dalla penna di uno scrittore pluripremiato, una suspense psicologica che mozza il fiato. Una storia indimenticabile, costruita come un interrogatorio della polizia, in un rapido susseguirsi di domande e risposte, confessioni e colpi di scena. Fino all’ultima, strepitosa riga.

mercoledì 3 agosto 2016

New Entry in my Library (07/2016)

Ciao ragazzi, come procedono i vostri acquisti e le vostre letture estive?
I miei non sono tantissimi ma sono tutti titoli che non vedo l'ora di divorare, soprattutto i due titoli di Laini Taylor.



In questa novella autoconclusiva di Laini Taylor, autrice della trilogia bestseller «La chimera di Praga», prende vita la storia di un divertente e fantasioso primo appuntamento. «Notte di marionette e torte» racconta di una notte solo accennata nella trilogia: il magico primo appuntamento tra Zuzana e Mik, due personaggi amatissimi dai fan. Narrata da prospettive alternate, è la storia d’amore perfetta per i fan della serie ma anche per chi non ha ancora letto la trilogia.
Per quanto piccola, Zuzana è tutt’altro che timida. La sua migliore amica, Karou, la chiama “fata rabbiosa”, si dice che i suoi “occhi vodoo” gelino il sangue e persino il fratello maggiore teme la sua ira. Ma quando si tratta di parlare con Mik, o “il ragazzo violinista”, il coraggio l’abbandona. Ma ora basta, quando è troppo è troppo. Zuzana è determinata a incontrarlo, accompagnata dalla sua magia e da un ingegnoso piano. È una caccia al tesoro meravigliosamente elaborata che porterà Mik in giro per tutta Praga in una fredda notte d’inverno prima di arrivare al tesoro: Zuzana!

martedì 2 agosto 2016

Clock Rewinders: Luglio 2016

Mese poverissimo di letture perché, chi ha letto i miei precedenti post saprà, mi sono completamente lasciata assorbire dalle serie tv. Era da tempo che non mi concedevo un periodo così ma ogni tanto ci vuole, mi aiuta a staccare la spina da tutto. A voi com'è andata?

                              [ letture di luglio ]                               

  


Letture in corso:



Trovarsi a New York, circondati dal fascino magico e dall'energia della città dalle mille luci, per di più a San Valentino... Può esserci qualcosa di più eccitante e romantico? Sbagliato. Per Gioia Caputi, brillante copywriter in trasferta negli USA per lavoro, questa situazione da sogno si sta trasformando in un incubo. Perché non solo si ritrova sola, con il cuore infranto, in mezzo alle coppiette che festeggiano, ma per di più l'oggetto dei suoi desideri è proprio lì, a un passo da lei. Christian Kelly, troppo sexy per essere vero, con un sorriso così irresistibile da meritare la qualifica di "illegale", è il boss della casa discografica per cui l'agenzia pubblicitaria di Gioia lavora. Ed è l'uomo che, otto mesi prima, aveva fatto irruzione nella sua vita conquistandole completamente la mente e i sensi... per poi troncare via e-mail e tornare dalla sua ex. Otto mesi di silenzio. Otto mesi di perché senza risposta. Otto mesi in cui il cellulare di Gioia non si è illuminato con il "suo" nome.
Questa volta, però, Gioia ha giurato di disintossicarsi dalla Christian-dipendenza: ha chiuso con l'amore, una volta per tutte. Peccato che l'amore non ascolti ragioni: è proprio quando tu smetti di crederci e di cercarlo, che a lui piace entrare nella tua vita e scombinare tutto... Come un uragano.

mercoledì 27 luglio 2016

I migliori distopici dell'anno secondo il Libraio


Che ne pensate del genere distopico? A me piace e anche tanto quindi la lista stilata dal Libraio è stata apprezzatissima.

Da Orwell a Huxley, sono tanti gli autori che nell'ultimo secolo si sono dedicati al genere (che nel tempo si è evoluto, contaminandosi con altri), utilizzando la scrittura anche come mezzo per contestare la realtà. Oggi i romanzi distopici si occupano, tra le altre cose, di tematiche come l'inquinamento e il culto esagerato della bellezza.

Ecco i 15 romanzi distopici pubblicati negli ultimi mesi che ci vengono consigliati:



Margaret Atwood, scrittrice e poetessa canadese, ha raggiunto la fama mondiale con Il racconto dell’ancella (Ponte alle grazie) alla fine degli anni ottanta. Femminista e ambientalista, nelle sue opere affronta spesso questi temi. Per prima ha partecipato con un romanzo al progetto Future Library, una capsula del tempo che raccoglie opere letterarie destinate ai lettori del 2114. Da poco la prolifica autrice è in libreria con Per ultimo il cuore (Ponte alle grazie), ambientato in un’epoca in cui tutto è mercificato, perfino l’amore.




Sempre a sfondo femminista la serie di fumetti Bitch Planet (Bao) di Kelly Sue DeConnick, Valentine De Landro. Per ora è disponibile in Italia solo il primo volume della serie ambientata in un futuro in cui il maschilismo impera e le donne, se ritenute “non conformi” ai canoni di bellezza e morigeratezza, vengono rinchiuse in una struttura di correzione, soprannominata per l’appunto Bitch Planet.

mercoledì 20 luglio 2016

Quanto siete "internet dipendenti? In uscita: "Solitudine digitale" di Manfred Spitzer

In questi giorni in cui i telegiornali trasmettono la follia che si sta verificando nel mondo a causa della realtà aumentata del nuovo gioco "Pokémon Go", non ho potuto fare a meno di soffermarmi su un nuovo libro di Manfred Spitzer che punta i riflettori sull'uso e l'abuso della tecnologia.

«Siamo malati di cyber, ma Spitzer condanna gli eccessi d'uso della tecnologia, perchè, come in medicina, è la dose che fa il veleno...» Frankfurter Allgemeine 


Titolo: Solitudine digitale
Autore: Manfred Spitzer
Editore: Corbaccio
Prezzo copertina: € 19.90
Pagine: 432
Data pubblicazione: 25 agosto 2016

Trama:
La digitalizzazione della nostra vita quotidiana progredisce a ritmi vertiginosi e non sempre questo costituisce un vantaggio. Se per rispondere a qualunque domanda ormai attingiamo al nostro smartphone, indifferenti che le nostre tracce siano registrate, memorizzate e analizzate nelle banche dati per poi essere interpretate, vendute e usate indebitamente, vuol dire che non riusciamo più a fare a meno delle tecnologie digitali, che ne siamo dipendenti. Sono però note a tutti le patologie «cibernetiche» e le conseguenze sulla salute nostra e dei nostri figli dovute all’uso sempre più intensivo di computer, social e giochi elettronici. Non si tratta di ostilità nei confronti della tecnologia, ma di veri e propri effetti collaterali indesiderati come stress, perdita di empatia, depressione, disturbi del sonno e dell’attenzione, incapacità di concentrarsi e di riflettere, mancanza di autocontrollo e di forza di volontà. I bambini, in particolare quelli che non sanno ancora leggere e scrivere, sono danneggiati nelle loro capacità sensoriali, e bullismo e criminalità informatica completano il quadro di una situazione che ci sta sempre più sfuggendo di mano.

giovedì 14 luglio 2016

Recensione: "Il cuore buio" di Pina Varriale

Buon pomeriggio ragazzi,
come sempre niente mare e niente piscina per me, quindi approfitto dell'aria condizionata e mi dedico a voi. Oggi vi parlo di una mia recentissima lettura: "Il cuore buio" di Pina Varriale, romanzo che ha inaugurato la collana editoriale "Storie per crescere" di Centoautori.

Titolo: Il cuore buio
Autore: Pina Varriale
Editore: Centoautori
Prezzo copertina: € 10.00
Pagine: 2016

Trama:
Alice ha diciassette anni è una ragazza introversa e non ha un buon rapporto con i genitori separati. La madre pensa solo a se stessa e alla sua immagine, il padre è lontano. Al contrario delle sue coetanee, Alice non bada più di tanto alle apparenze, ai vestiti o ai fidanzati, a causa del suo carattere ribelle a scuola non ottiene risultati brillanti, anzi, se non fosse per l’aiuto del prof. Giorgio Tancredi, spesso si metterebbe a rischio di essere allontanata. Dopo la morte del nonno, Alice decide di restare a Montelupo da sola. Non ha nessuna intenzione di seguire la madre a Milano né di andare a stabilirsi dal padre che ormai vive con un’altra donna. In questo periodo Alice conosce Roby, un musicista eccentrico incontrato nel pub del paese. Roby ha un carattere esuberante, beve molto e ha sbalzi d'umore repentini. Il suo modo di fare così fuori dagli schemi esercita un certo fascino su Alice che però non riesce a capire cosa lui provi veramente. Il rapporto con Roby, fortificato dalla musica e i concerti, all'inizio ha un effetto positivo su Alice, ma i guai, causati dal lato oscuro di lui, non tardano ad arrivare. I fantasmi del passato tornano nella mente di Alice sotto forma di incubi e per scacciarli la protagonista sarà costretta ad affrontare ricordi dolorosi. Per farlo Alice dovrà aprire il suo cuore buio agli affetti che credeva perduti per sempre.

lunedì 11 luglio 2016

New Entry in my Library (06/2016)




Ragazzi, la serie "Orange is the new black" sta portando via tutto il mio tempo libero e questo non va assolutamente bene ma... non riesco a smettere, quella serie crea dipendenza quindi se non l'avete iniziata statene alla larga. :)
Sono a circa metà, al massimo una settimana e avrò finito tutte le stagioni così potrò tornare ad immergere il mio naso tra le pagine dei libri. Ed ho fretta, molta fretta, perché in questi ultimi giorni ho ricevuto qualche new entry davvero molto interessante!


Ecco la carrellata dei miei nuovi libri, ne avete già letto qualcuno?


Fairy Oak è un villaggio magico e antico nascosto fra le pieghe di un tempo immortale. A volerlo cercare, bisognerebbe viaggiare fra gli altopiani scozzesi e le brughiere normanne, nelle valli fiorite della Bretagna, tra i verdi prati irlandesi e le baie dell’oceano. Il villaggio è abitato da creature magiche e uomini senza poteri, ma è difficile distinguere gli uni dagli altri, poiché maghi, streghe e cittadini comuni abitano le case di pietra da tanto di quel tempo che ormai nessuno fa più caso alle reciproche stranezze e tutti si somigliano un po’. A parte le fate, che sono molto piccole, luminose e... volano. Questa storia è raccontata da una di loro e narra l’avventura straordinaria di due sorelle gemelle, Vaniglia e Pervinca...

venerdì 8 luglio 2016

Dal 14 luglio in libreria per HarperCollins Italia

Ho scovato queste news tra le vecchie email arretrate e ci sono quattro novità interessanti in arrivo in libreria il 14 luglio. Quattro romanzi molto diversi ma che mi incuriosiscono moltissimo:


Titolo: L'arte nel sangue
Autore: Bonnie Macbird
Editore: HarperCollins
Prezzo copertina: € 16.00

Trama:

Londra, in un nevoso dicembre del 1888. Dopo la disastrosa indagine sullo Squartatore, il trentaquattrenne Sherlock Holmes è caduto in un profondo stato di prostrazione dal quale nemmeno Watson riesce a svegliarlo. Finché non arriva da Parigi una strana lettera in codice.
Mademoiselle La Victoire, una bellissima cabarettista francese, scrive che il figlio illegittimo che ha avuto da un lord inglese è scomparso, e che lei stessa è stata aggredita per strada a Montmartre.
Holmes e Watson si precipitano a Parigi e scoprono che il ragazzino scomparso è solo la punta dell'iceberg di un problema molto più grave: una preziosissima statua greca è stata rubata a Marsiglia, e in un setificio del Lancashire sono stati uccisi dei bambini. Gli indizi, in tutti e tre i casi, conducono allo stesso, intoccabile personaggio... Ma Holmes riuscirà a riprendersi in tempo per trovare il ragazzino scomparso e fermare l'ondata di omicidi, anche se per riuscirci deve essere sempre un passo avanti rispetto a un pericoloso rivale francese ed evitare le minacciose interferenze del fratello Mycroft?
Un'avventura incalzante, scritta nello stile di Sir Arthur Conan Doyle, in cui la celebre coppia è alle prese con un caso che metterà alla prova l'amicizia di Watson e spingerà al limite la fragilità e le doti della natura artistica di Sherlock Holmes.



Titolo: Normal
Autore: Graeme Cameron
Editore: HarperCollins
Prezzo copertina: € 18.00

Trama:
Vive nella vostra comunità, in una bella casa, con un giardino ben tenuto. Fa la spesa nel vostro negozio di fiducia, e se vi urta una spalla si scusa con un sorriso. Se è incolonnato di fianco a voi in autostrada, vi lascia passare con un gentile gesto della mano.
Quello che non sapete, di lui, è che sotto il garage, in una stanza segreta, possiede una gabbia elaborata, e quel cibo che sta pagando alla cassa è per la ragazza che tiene chiusa lì dentro contro la sua volontà. Una di una lunga lista, e non sa che cosa la aspetta.

martedì 5 luglio 2016

Giveaway a sorpresa: giugno 2016

Eccomi, eccomi, eccomi...
Questo mese ho fatto slittare tutti gli appuntamenti di qualche giorno :) ma ora sono finalmente pronta per svelarvi il nome del vincitore del giveaway a sorpresa di giugno.
Come anticipato nel post di presentazione (QUI), ogni mese premierò l'utente più attento e più attivo sia sul blog che sui social (Facebook - Instagram), regalando un libro cartaceo.


Anche questo mese il vincitore potrà scegliere tra alcuni libri selezionati da me, ve li mostro subito:


      

       


L'utente che questo mese si aggiudicherà uno tra questi 6 titoli è: